Presentazione del volume

FRANCO BELLATO
Firenze della memoria
Edizioni Polistampa


Interverranno

ANTONIO PAOLUCCI, Direttore Musei Vaticani
GRAZIELLA MAGHERINI, psicoanalista e psicologa dell’arte

Saranno presenti l’Autore e l’Editore


Venerdì 20 marzo 2009 - ore 17
Biblioteca degli Uffizi
Piazzale degli Uffizi, Firenze

È un libro fotografico, rigorosamente in bianco e nero, minimalista nei mezzi espressivi quanto intenso e profondo nei sentimenti e nei pensieri che lo attraversano. Sfilano, nel libro, le immagini note della città: chiese e palazzi, ponti, strade, piazze, lungarni. Si tratta di edifici e di scenari fermi nel tempo sospeso, deserti di mezzi e di persone. Non ci sono effetti speciali né inediti scorci. Queste non sono “foto d’arte” nel significato usuale del termine. Non hanno bisogno di didascalie esplicative né di particolari commenti. Bastano, a far capire lo spirito che anima l’opera, alcune sommesse oblique presenze di poeti moderni: Betocchi, Luzi, Cardarelli, Penna. Perché queste, prima di essere fotografie di edifici, di piazze e di strade, sono fotografie dell’animo, nel senso che intendono restituire i sentimenti, le emozioni, i ricordi di una persona che questa città ha abitato e amato.
La storia sentimentale, intellettuale, professionale di un uomo non più giovane ritorna alla città conosciuta e abitata in tempi diversi della vita. È una specie di “anabasi” dello spirito. Da quel ritorno, rielaborato sul filo della memoria ed affidato allo strumento espressivo della fotografia, è nato il libro. Leggetevi la breve introduzione, a firma dell’autore, e la biografia che chiude il volume e capirete tutto.

Pubblicazioni correlate: