Sarnus | Firenze | Scheda Libro

Beatrice
Il canto dell’Appennino che conquistò la capitale

Sarnus, 2008

Pagine: 136

Caratteristiche: br.

Formato: 13x21

ISBN: 978-88-563-0015-4

Collana:

La Toscana racconta, 2

Settore:

SS7 / Cultura popolare

L9 / Poesia

L2 / Romanzi

€ 8,50

€ 10 | Risparmio € 1,50 (15%)

Quantità:
2° migliaio di copie

Segnalazione d’onore «Premio Firenze» 2008 - Sezione narrativa
I Premio internazionale di poesia e letteratura «Calliope» 2009
II Premio «Il Litorale» 2009
II Premio Internazionale di Narrativa Maestrale «Ida Baruzzi Bertozzi» 2009
Finalista Premio Nazionale di Letteratura Naturalistica «Parco Majella» 2009
I Premio di Narrativa «Livio Paoli» 2009

Il romanzo di Beatrice, la pastora-poetessa di Pian degli Ontani che nel corso dell’Ottocento, senza saper né leggere né scrivere, sfidò tutti con il suo canto strappando parole d’ammirazione ai più grandi letterati.
Una storia straordinaria cominciata il giorno del suo matrimonio: aveva vent’anni e tutta la sua bellezza, Beatrice, ma apparve addirittura irresistibile nell’istante in cui si levò in piedi donando a tutti la sua prima poesia improvvisata. Quel giorno il mondo iniziò a conoscere la donna che, anno dopo anno, avrebbe conquistato i salotti di Firenze capitale con la sua incredibile capacità di improvvisazione poetica.
Questo libro, intenso come una preghiera dedicata alla bellezza, dà di nuovo voce a Beatrice che, guardandosi indietro dal letto di morte, racconta la sua storia. Un atto di amore per la montagna e la vita intera, che si consuma nella meraviglia del tempo scivolato via come quei versi mai trattenuti dalla carta, della stessa volatile consistenza dei sogni. I edizione: maggio 2008
I ristampa: ottobre 2008