Sarnus | Firenze | Scheda Libro

In ConTatto - a. 5, n. 3, settembre-novembre 2010
Trimestrale d’informazione e attualità della Banca di Credito Cooperativo di Signa

Sarnus, 2010

Pagine: 64

Caratteristiche: ill. col., br.

Formato: 19x27,5

ISBN:

Testata:

In ConTatto

Settore:

A1 / Storia dell’arte

A2 / Arte moderna e contemporanea

SS2 / Economia

TL2 / Sport, giochi

TL4 / Spettacolo

€ 0,00

Fuori commercio


È la rivista della Banca di Credito Cooperativo di Signa. Tratta di economia, arte, cinema, cultura in generale, di eventi, di attualità. Contiene anche informazioni sulle attività della Banca e ospita contributi di personaggi importanti o di chi voglia intervenire liberamente sui temi, prevalentemente legati al territorio toscano e in particolare della provincia fiorentina.

In questo numero:
PRIMO PIANO: CINA
T27. In treno attraverso la Cina, Juri Ciani
L’economia internazionale e l’irresistibile volo del dragone. La Cina (sempre più) vicina, Cristiano Jacopozzi
Cinquemila anni di storia: antica sapienza e scienza moderna. Agopuntura, ieri e oggi, Giovanni Bellini
Matteo Ricci: maestro di dialogo nella Cina impenetrabile. I ponti di Li Madou, Franco Franchi
TERRITORIO
Il polo di ortopedia protesica del San Pietro Igneo di Fucecchio. Chirurgia d’avanguardia, Stefano Brogioni
Pietro Porcinai e l’identità dei giardini fiesolani, Ines Romitti
Il primo vino dell’anno, Luciano Mignolli
Tecnologie d’avanguardia per l’assistenza remota. Aumenta tutto, anche la realtà, Il Team VRMedia
ATTUALITÀ
La pittura rende omaggio alla canzone. Cinquanta e cinquanta, Fabrizio Borghini
“Nella pietà che non cede al rancore”. Parole di Fabrizio De André, Andrea Baldinotti, Giti Hatef
LA BANCA
Forse non tutti sanno che…, Franco Franchi, Giorgio Testai
Spazio Soci
EVENTI CURIOSITÀ E SPORT
Fausto Coppi cinquant’anni dopo. Il volo dell’airone, Enrico Belli
La riabilitazione equestre presso il centro di San Colombano a Firenze. Tutti a cavallo, Luciano Bussolini, Cristina Piratesi Casablanca, Gianluca Ugori
Luci e ombre del Festival Avignonese. La capitale del teatro, Mario Gesù Fantacci