Sarnus | Firenze | Scheda Libro

Detti e parole della terra di Prato
Fra paesaggi, monumenti e ricette

Sarnus, 2015

Pagine: 160

Caratteristiche: ill. b/n, br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-563-0176-2

Collana:

Toscani super DOC, 16

Settore:

TL1 / Enogastronomia

SS7 / Cultura popolare

L1 / Studi, storia della letteratura

€ 10,20

€ 12 | Risparmio € 1,80 (15%)

Quantità:
A Prato se sei un po’ ingenuo ti chiamano barbòcchio, o peggio babbalèo. Se sei un poco di buono, gnorànte o mànfano. Se al contrario hai dei numeri, dovranno ammettere che sei un gànzo. Dietro agli appellativi, ai detti e alle espressioni più o meno colorite del dialetto pratese è racchiuso un modo di vivere e sentire, un insieme di usi e tradizioni che vengono da lontano nel tempo e di cui ancora oggi c’è traccia.
Petracchi, che ha studiato per anni storia, cultura e abitudini della sua città, ci fa fare un tuffo nel passato con questo dizionario arricchito da ricette tradizionali, cartoline e immagini d’epoca, per rivivere la Prato dei nostri antenati e conoscere meglio quella dei giorni nostri.